An die Muzik

Ludwig van Beethoven 

Symphonie n°7, Op.92  - Allegretto

Franz Schubert 

An die Musik

Wolfgang Amadeus Mozart

Fantaise en Sol mineur K.608

Wolfgang Amadeus Mozart

Ouverture - L’Enlèvement au Sérail K.384 

Wolfgang Amadeus Mozart

Déh vieni alla finestra, 

(Sérénade de Don Giovanni)

Franz Schubert 

Fantaise en Fa mineur D.940

Wolfgang Amadeus Mozart

Duo de Papageno et Papagena 

(La Flûte enchantée)

Wolfgang Amadeus Mozart

Allegro molto de la Sonate en Ré majeur K.448

Dopo essersi dedicati al tango e alla musica d'oriente, i quattro musicisti esplorano l’affascinante mondo musicale di Mozart, Beethoven e Schubert in un programma che unisce divertimento ed emozione!

Dalla sonata all’opera, dalla fantasia alla sinfonia, il programma presenta una selezione dei “preferiti” della produzione dei tre geni, partendo dalla "An die Musik”, una delle più belle melodie di Schubert, in cui il compositore esprime la sua gratitudine per il dono di essere artista che lo ha consolato nelle sue ore più oscure.

Intensità, dunque, che emana dal II° movimento della VII° Sinfonia di Beethoven grazie al suono profondo dei quattro artisti, che si unisce a leggerezza ed umore, nel gioco che le chitarre intrecciano tra i multiformi stati d’animo e le note disegnate dalla fantasia senza limiti di Mozart. In un ampio panorama di colori orchestrali che scaturiscono dall’accostamento della chitarra contrabbasso e della chitarra soprano vicino alle chitarre convenzionali, il pubblico viene coinvolto dalla brillante fantasia e dall’energia luminosa de l’ “Allegro molto” della sonata K. 448, dall'esotismo dell’ “Ouverture” del “Ratto del serraglio”, dalla semplicità fatta bellezza della “Serenata di Don Giovanni”, dalla magica tenerezza del duo di Papageno e Papagena e dalla imponenza del tributo a Bach della “Fantasia K.608”.

Infine appare l'universo romantico, a volte tenero, intimo, triste, disperato, passionale, ma sempre innamorato della Fantasia D940 per pianoforte a 4 mani di Franz Schubert, un autentico ed assoluto capolavoro.

In questa nuova proposta del Take 4 Guitar Quartet, può essere integrata la Simple Symphony per archi di Benjamin Britten o la Sonata per organo BWV 525 di J.S. Bach o la Serenata op.22 di Antonin Dvorak.